Blog del Comitato Permanente Vallata del Gallico - Reggio Calabria - Per chi non è suddito ma "soltanto" cittadino

martedì 13 agosto 2013

Lettera inviata alla ministra Cecile Kienge

COMITATO PERMANENTE VALLATA GALLICO

                              www.comitatopermanentevallatagallico.blogspot.it

Mitt.                                                                                                                Stim.mo Ministro

Comitato Permanente                                                                              Signora Cecile Kienge

Vallata Gallico                                                                                                     SUA SEDE

Rec provvisorio:

Via XXXXXXXX -Reggio Calabria

Rec .tel: 329 XXXXXXX

Reggio Calabria, 13/08/2013

Avendo appreso che Ella sarà presto in visita in Calabria, a nome dei Cittadini di Villa San Giuseppe e della Vallata del Gallico, periferia del Comune di Reggio Calabria, il Comitato Permanente Le invia la presente in primo luogo per manifetarLe la solidarietà piena e, se ci consente, affettuosa di fronte agli insulti tanto beceri e bercianti quanto inaccettabili a Lei rivolti nelle scorse settimane.

Ci rendiamo perfettamente conto dei numerosi e gravosi impegni che il Suo delicato incarico comportano; tuttavia ci permettiamo di invitarLa a venire anche da noi, nella nostra Vallata tanto bella quanto dimenticata, periferia abbandonata di una città abbandonata. Ben conoscendo, infatti, la Sua sensibilità, nutriamo la speranza, che è forse un sogno, di poterla avere qui da noi, anche per pochissimo tempo. Come Ella ben saprà, nel nostro Paese l’integrazione non riguarda solo migranti e culture che si affacciano da noi provenienti da tante parti del mondo, spinti da fame, guerre, epidemie e quant’altro. Esistono territori in Italia, nel 2013, in cui l’integrazione è un sogno lontano; in cui la lotta quotidiana di chi ci vive è lotta per l’acqua che non viene erogata, per la mobilità compromessa a causa di strade sulle quali sono morte persone per le frane e, a tutt’oggi, ancora non messe in sicurezza; strade minacciate da cedimenti franosi in atto per i quali nulla è stato fatto da anni e che sono l’unica via per raggiungere interi quartieri, spesso isolati per mesi, come accaduto nel 2010.
A tutto ciò bisogna naturalmente aggiungere una economia totalmente bloccata che comporta una situazione sociale disperata, con una emigrazione che nel corso degli anni ha depauperato in modo forse irrecuperabile la comunità. Ora, in attesa delle piogge autunnali, da mesi l’erogazione di acqua potabile è ridotta a poche ore al giorno. Il nostro Comitato è nato per affrontare una volta per tutte queste problematiche, che sono diritti elementari di ogni essere umano, in ogni epoca e latitudine.
Anche noi meritiamo di essere “integrati”!

Venga anche da noi, Signora Ministro, anche se per pochissimo tempo; venga a visitare i nostri paesini e la nostra bellissima vallata! La Sua presenza, per quanto breve, ci sarà di grande aiuto e conforto. Le garantiamo che non si pentirà del tempo impiegato: troverà gente meravigliosa, panorami splendidi e paesi di una bellezza dolce e struggente nella tristezza dell’abbandono.

Noi siamo fiduciosi in Lei, speriamo in Lei. Noi l’aspettiamo!
Le inviamo saluti cordiali e rispettosi

                                                                                           Comitato Permanente Vallata Gallico

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti saranno sottoposti a moderazione